Conflitto Turco-Curdo siriano. Potenziate le rotte clandestine

Sin dall’avvio dell’operazione turca “Fonte di Pace” i nostri analisti avevano ampiamente previsto un aumento di sbarchi sulle coste calabresi. In meno di un mese i dati hanno dato ampiamente ragione alle nostre analisi, infatti nelle ultime tre settimane si sono registrati sulle coste calabresi una media superiore a quanto avvenuto nel solo primo trimestre di quest’anno. Sono all’attenzione dei nostri analisti le destinazioni e le modalità di queste traversate. La rotta è sempre la stesa, imbarco in Turchia e sbarco in Calabria, ma quello che appare ormai collaudato riguarda le nazionalità degli scafisti, Russi o Ucraini, le imbarcazioni, barche a vela all’apparenza turistiche ed infine le coordinate di destinazione. Luoghi periferici di piccoli centri urbani costieri calabresi. E’ plausibile ipotizzare l’acquisizione di coordinate adatte da parte di persone in loco, attualmente o in passato. Gli sbarchi nel tratto di costa tra Melissa (KR) e Cirò Marina (Kr) avvalorano quest’ultima tesi.

© Copyright Criket Solutions Srls - All rights Reserved

CRIKET SOLUTIONS srls - P.iva 03654720790 -
via Catanzaro - 88811 - Cirò Marina (Kr) - security@cricketsolutions.eu